• Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Seguici

Menu orizzontale

1 maggio 2012

Gatti: cibo completo e complementare

Prima di scegliere tra umido o secco, o un mix di entrambi, è importante fare chiarezza circa la completezza o meno degli alimenti. Alcuni alimenti infatti non sono adatti ad un consumo esclusivo e prolungato nel tempo. Vediamo cosa significa e come distinguerli.

Cibo completo

Un cibo completo è un cibo che in via ideale può essere dato come unico alimento per tutta la vita senza che ciò comporti delle carenze alimentari o problemi alla salute del gatto. Un cibo completo, insomma, soddisfa pienamente il fabbisogno nutritivo del gatto, bilanciando correttamente proteine e grassi.

Cibo complementare

Un cibo complementare, al contrario, non è adatto ad essere somministrato come unico alimento, ma va sempre associato ad un alimento completo e non dovrebbe mai costituire più del 20% della dieta del gatto, che al contrario necessita di cibo completo in maggiori quantità. In generale, se un cibo è complementare non significa che sia di scarsa qualità, o che non vada dato. In commercio, anzi, esistono degli ottimi alimenti complementari, spesso graditissimi ai gatti. L'importante è che questi alimenti non costituiscano la dieta principale per un prolungato periodo di tempo.

Come distinguerli?

I croccantini sono praticamente sempre degli alimenti completi per il gatto, poiché la percentuale di proteine e grassi rientra nei giusti parametri. Il cibo umido, al contrario, può essere sia completo, che complementare. Per questa ragione è teoricamente possibile alimentare un gatto a croccantini per tutta la vita senza creargli problemi, mentre con le scatolette bisogna stare più attenti a cosa si sceglie, in modo da non somministrare un cibo complementare come unica dieta per molto tempo. Il problema principale risiede nel fatto che non sempre sulla confezione del cibo umido è specificato se si tratta di completo o complementare. Come capirlo quindi?

Umidità %
Proteine %
Grassi %
Proteine %
Grassi %
Poiché una grande percentuale del cibo umido è composta appunto da liquido e, in misura minore, anche i croccantini contengono dell'umidità, è importante confrontare i valori eliminando dalla percentuale l'umidità. Basta quindi inserire i valori percentuali di umidità, proteine e grassi riportati sulla confezione nelle prime tre caselle del calcolatore qui a fianco e premere "Calcola". Nelle due caselle sottostanti apparirà il valore percentuale netto di proteine e grassi avendo escluso l'umidità dal calcolo. Questi due valori vanno ora confrontati con quelli di riferimento, che ora vedremo.
Un cibo per essere considerato completo deve rientrare nei valori indicati dall'AAFCO (American Association of Feed Control Officials), considerandolo privo di umidità:
  • Proteine: minimo 26% per i gatti adulti e 30% per i cuccioli e le gatte in allattamento.
  • Grassi: minimo 9%.
In media i cibi umidi complementari contengono troppe proteine e troppi pochi grassi. Ricordiamo che se le quantità di grasso sono esigue non è un vantaggio e che l'organismo del gatto necessita appunto di una quantità minima di grasso del 9% sul totale del cibo considerato privo di umidità.



Articolo a cura di =Kiara=

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti ai feed di Pets Life per restare sempre aggiornato!
Oppure inserisci il tuo indirizzo email e riceverai gli aggiornamenti per posta:

Cosa sono i feed?

Nessun commento :

Posta un commento

È possibile commentare liberamente l'articolo.
Se avete richieste personali, vi invitiamo a scrivere nel Forum.
Qui non riceverete risposta a domande personali.

(Loading...)