• Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Seguici

Menu orizzontale

12 settembre 2012

Insegnare al cane i comandi base

In questa guida troverete dei consigli per insegnare al vostro cane tre comandi base: seduto, fermo, vieni. Si tratta di comandi importanti ed estremamente utili che vi permettono di controllare il cane sia quando lo tenete al guinzaglio, sia quando è libero.
È importante che l'insegnamento sia un momento di divertimento per il cane. Non bisogna innervosirsi se non esegue subito i comandi, ma bisogna avere pazienza e trovare sempre il modo di suscitare l'interesse del cane nel fare gli esercizi. Gli esercizi vanno eseguiti regolarmente, dapprima con l'ausilio di giochi o bocconcini, ma gradualmente il cane deve poter arrivare ad eseguire il comando anche senza la sua ricompensa.

Seduto!

Il comando seduto è fondamentale per il controllo del cane, è il primo che l'animale impara ed è utilizzato in tutti i metodi di educazione. Per insegnarglielo, dotatevi di un giochino che il cane ama o di bocconcini di cui il cane va ghiotto. Meglio non usare le stesse crocchette che il cane mangia quotidianamente poiché potrebbero non essere abbastanza interessanti.
  1. Tenete in una mano il gioco o i bocconcini, precedentemente preparati. L'altra mano potete tenerla lungo il fianco o dietro la schiena, in quanto non servirà. Attirate quindi l'attenzione del cane: è importante che sia lui a venire da voi, non viceversa. 
  2. Stimolate il cane facendogli annusare cosa avete in mano. Se il cane si dimostra interessato andate avanti, altrimenti cambiate oggetto, avendo cura di verificare che il cane ne sia interessato.
  3. Mettetevi di fronte al cane con la mano sopra ai suoi occhi. La mano deve essere rilassata e non tesa. In questo modo il cane, interessato al gioco o al bocconcino sopra alla sua testa, alzerà lo sguardo, indietreggiando leggermente. A questo punto sarà costretto a sedersi.
  4. Quando il cane si siede, impartitegli l'ordine seduto e premiatelo con il bocconcino o il gioco che ha attirato la sua attenzione, aggiungendo anche lodi e carezze.
Se il cane si dovesse sedere prima che voi abbiate impartito l'ordine seduto voltatevi ed ignoratelo.  I premi non devono essere sempre bocconcini o sempre giochi, altrimenti il cane eseguirà il comando solo il presenza di essi. Variate lo strumento che utilizzate per il training e accompagnate l'esercizio svolto con carezze e lodi. Fate questo esercizio 2-3 volte al giorno per non più di 10 minuti, finché il cane non ha appreso il comando.

Fermo!

Fermo è un importantissimo comando che il cane deve imparare. È utile per fermare il cane anche in posizione di movimento: è quindi un comando utilissimo in particolare fuori casa durante la passeggiata, ma anche in casa, se non vogliamo che il cane ci segua. Questo comando, per essere insegnato, necessita che il cane abbia già imparato il comando seduto. Vanno seguiti gradualmente due step.

I. Seduto-fermo

Preparate l'esercizio come per il comando seduto. Tenete in una mano un bocconcino o un giochino e seguite questi passaggi.
  1. Attirate l'attenzione del cane. È importante che sia lui a venire da voi non viceversa.
  2. Mettete il cane in posizione seduta.
  3. Pronunciate il comando fermo.
  4. Aspettate qualche secondo e, se il cane è rimasto in posizione, premiatelo.
L'esercizio va ripetuto per un paio di volte allungando il tempo tra il comando fermo e la concessione del premio. Se il cane ha capito il comando, aumentate la difficoltà.
  1. Mettete di nuovo il cane in posizione seduta, se nel frattempo vi siete spostati.
  2. Pronunciate il comando fermo.
  3. Fate un passo indietro.
  4. Se il cane vi segue ricominciate da capo. Se non vi segue avanzate verso di sui e premiatelo.
Anche in questo caso, bisogna gradualmente allungare il tempo e allontanarsi maggiormente dal cane. Questo comando deve permettere di allontanarsi dal cane per diversi metri, anche per qualche minuto, e anche se lui non vi vede.

II. Fermo in movimento

Preparate l'esercizio come per i comandi precedenti, ma questa volta tenete il cane al guinzaglio. Se il cane rifiuta il guinzaglio, allora è opportuno prima insegnare al cane a stare al guinzaglio. Tenete in mano un bocconcino o un giochino. Per poter eseguire questo esercizio è necessario che il cane conosca già il comando fermo da seduto, appreso nello step precedente.
  1. Passeggiate con il cane al guinzaglio e rallentate fino a fermarvi.
  2. Impartite il comando fermo.
  3. Avanzate nuovamente e ripetete da capo l'esercizio finché il cane non impara a fermarsi.
  4. Se il cane esegue correttamente il compito, premiatelo.
Una volta appreso l'esercizio aumentate la difficoltà.
  1. Passeggiate con il cane al guinzaglio
  2. Impartite il comando fermo.
  3. Appoggiate il guinzaglio a terra o sulla schiena del cane e allontanatevi di qualche passo.
  4. Se il cane esegue correttamente il compito, premiatelo, altrimenti ripetete da capo.
Terminato l'esercizio potete decidere se richiamare il cane da voi o avanzare verso di lui. Una volta appreso il comando, potrete farlo restare seduto e fermo impartendo nell'ordine i comandi fermo - seduto - fermo.

Vieni!

Il comando vieni o torna è importante per avere il controllo del cane quando è libero e fare in modo che vi raggiunga subito quando viene chiamato. Preparate l'esercizio come già indicato, avendo a portata di mano i bocconcini o il giochino.
  1. Liberate il cane in un luogo recintato e sicuro. Lasciatelo libero di girare e ignoratelo.
  2. Quando sembra distratto, chiamatelo per nome e subito dopo pronunciate vieni o torna.
  3. Se il cane vi guarda, camminate in direzione opposta alla sua.
  4. Se il cane vi raggiunge e inizia a seguirvi, premiatelo.
Se il cane non si dimostra interessato al vostro richiamo, potete provare a rendere più stimolante il ritorno da voi. Per esempio potete dotarvi di due palline identiche e seguire questi passaggi.
  1. Iniziate a giocare con una pallina, in modo che il cane sia incentivato a prenderla.
  2. Lasciatelo giocare con la pallina.
  3. Quando sembra distratto, chiamatelo per nome e subito dopo pronunciate vieni o torna.
  4. Se il cane vi guarda, iniziate a giocare con l'altra pallina.
  5. Se il cane vi raggiunge, lasciategli la pallina come premio.
  6. Ripetete l'esercizio finché il cane non ha appreso il comando.
Se nemmeno con le palline il cane sembra essere interessato, sta a voi trovare l'oggetto più convincente per il vostro cane, per esempio scegliendo il suo gioco preferito. L'importante è suscitare l'interesse del cane, che deve vivere gli esercizi come un divertimento. Non arrabbiatevi, né innervositevi se il cane non risponde immediatamente ai comandi. Abbiate pazienza e fate divertire il cane durante gli esercizi.


Articolo a cura di Emme;

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti ai feed di Pets Life per restare sempre aggiornato!
Oppure inserisci il tuo indirizzo email e riceverai gli aggiornamenti per posta:

Cosa sono i feed?

Nessun commento :

Posta un commento

È possibile commentare liberamente l'articolo.
Se avete richieste personali, vi invitiamo a scrivere nel Forum.
Qui non riceverete risposta a domande personali.

(Loading...)