• Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Seguici

Menu orizzontale

12 luglio 2012

Cani: insegnare al cucciolo a stare al guinzaglio

Le prime passeggiate con il nostro cucciolo sono fondamentali e costituiscono un passo nella costruzione del nostro rapporto con lui. Abituare il cucciolo al guinzaglio è essenziale, per cui è sconsigliabile uscire senza che esso sia abituato, col rischio che cominci a mordere il guinzaglio perchè prova fastidio. Inoltre, è consigliabile uscire solo quando il cucciolo ha terminato il
ciclo vaccinale.

Prima di portare fuori il cucciolo

Per abituare il cucciolo, dobbiamo attaccare un pezzo di corda al
collare e lasciarlo così per alcune ore al giorno. Se vediamo che il cucciolo è ben disposto ad accettarlo, allora possiamo fare il prossimo passo: usiamo il guinzaglio e portiamolo a spasso per casa. Quando ci sentiamo sicuri del suo comportamento, allora possiamo finalmente uscire di casa. Non portiamo però il cucciolo in posti troppo affollati, dove magari passano molte macchine e molti altri cani. Scegliamo, piuttosto, luoghi più tranquilli per le nostre prime uscite e portiamo con noi giochi e tanti bocconcini.

Durante l'uscita

Una volta fuori da casa, ogni cucciolo può avere un comportamento diverso. È nostro compito però non usare mai la forza: non strattoniamo il cane, non tiriamolo di qua e di là come fosse un giocattolo. Questo indurrebbe stress nell'animale e ogni uscita per lui potrebbe non essere più uno svago e motivo di gioia, ma un momento di nervosismo.
Lasciamoci, invece, guidare dal cucciolo: se si ferma (anche per molto tempo), fermiamoci con lui, se vuole andare avanti, seguiamolo. Assecondiamo il cane nei suoi movimenti e non forziamolo, dandogli tante carezze e i bocconcini (che ci siamo portati) quando ci dà attenzione e si concentra su di noi. Il segreto è, quindi, avere tanta pazienza e tempo da dedicare.

Vecchi miti

Sfatiamo un mito: non imponiamo al cucciolo di stare sempre alla nostra sinistra. Questa è una mentalità militare che impone un comportamento rigido. Infatti, i cani dei militari dovevano stare a sinistra per poter permettere al loro conduttore di tenere l'arma e fare il saluto con la mano destra. 
Il guinzaglio deve essere pertanto uno strumento di sicurezza e non di costrizione.


Articolo a cura di Maricri

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti ai feed di Pets Life per restare sempre aggiornato!
Oppure inserisci il tuo indirizzo email e riceverai gli aggiornamenti per posta:

Cosa sono i feed?

Nessun commento :

Posta un commento

È possibile commentare liberamente l'articolo.
Se avete richieste personali, vi invitiamo a scrivere nel Forum.
Qui non riceverete risposta a domande personali.

(Loading...)