• Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Seguici

Menu orizzontale

11 aprile 2012

Fare il bagno al cane

Il bagno è un'operazione utile per lavare il cane quando questo si sporca. Tuttavia questa non deve essere un'operazione troppo frequente, perché i continui lavaggi possono irritare la pelle e provocare dermatiti. Per la toelettatura quotidiana sarà sufficiente spazzolare il cane (consulta anche gli articoli sulla toelettatura del cane a pelo corto, lungo e semilungo). Il cane, quindi, va lavato solo nel caso in cui sia veramente sporco o emani un odore molto sgradevole. Per il lavaggio si può portare il cane dal toelettatore, oppure si può decidere di lavarselo da sé. Vediamo quindi come procedere.

Quale materiale serve?

Innanzi tutto bisogna trovare un luogo e un recipiente entro cui poter lavare il cane: per un cane di taglia piccola va benissimo un lavandino o una bacinella, altrimenti  per un cane di taglia grande si può utilizzare la vasca da bagno.
Sarà necessario procurarsi uno shampoo specifico per cani, possibilmente che non provochi reazioni allergiche. A tal scopo è possibile testare lo shampoo su una piccola porzione di pelle, prima di lavare il cane per intero.
Bisogna preparare anche uno o più asciugamani, una spazzola per rimuovere il pelo morto e un tappetino in gomma per evitare che il cane scivoli.

Come procedere?

Per prima cosa bisogna riscaldare a sufficienza il bagno o la stanza in cui si decide di fare il bagno al cane. Se la stagione è calda e si dispone di un giardino è anche possibile lavare il cane all'esterno.
Per abituare il cane all'acqua e al getto della doccia, si può riempire di qualche centimetro la vasca o la bacinella, in modo che le zampe stiano in acqua. Regolate il getto d'acqua in modo che sia moderato, e la temperatura in modo che l'acqua sia tiepida. Iniziate con il bagnare zampe e pancia, per poi finire bagnando tutto il cane. Non puntate il getto d'acqua dritto sul muso, ma lavatelo  solo con acqua utilizzando una spugna e facendo attenzione ad occhi e orecchie.
Dopo aver bagnato tutto il cane si può passare ad insaponarlo e risciacquarlo.
Una volta terminate queste operazioni bisogna frizionare il cane con gli asciugamani. Per quanto riguarda l'asciugatura, si può utilizzare un fon impostando la velocità al minimo e tenendo l'asciugatore non troppo vicino alla pelle del cane, per non rischiare di scottarlo. Se la stagione è calda e si dispone di un giardino, si può lasciare che il cane asciughi al sole.
Per la pulizia delle orecchie esistono in commercio dei prodotti specifici. Non utilizzate i cotton-fioc e fatevi spiegare dal veterinario il modo in cui procedere per non danneggiare le orecchie del cane.


Articolo a cura di .NoName•

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti ai feed di Pets Life per restare sempre aggiornato!
Oppure inserisci il tuo indirizzo email e riceverai gli aggiornamenti per posta:

Cosa sono i feed?

Nessun commento :

Posta un commento

È possibile commentare liberamente l'articolo.
Se avete richieste personali, vi invitiamo a scrivere nel Forum.
Qui non riceverete risposta a domande personali.

(Loading...)