Ad-Sense Sopra ai Post

Proteggi il tuo coniglio: vaccinalo!

Come i nostri amici cani e gatti, anche il coniglio ha bisogno di essere vaccinato contro le patologie più pericolose. Vediamo quali vaccini è opportuno fare e quando.

Perché vaccinare?

Il coniglio, sia che viva in città sia che viva in campagna, ha bisogno di essere vaccinato perché le malattie che può contrarre vengono trasportate da insetti ematofagi, come le zanzare, presenti quindi sia in campagna, sia in città, sia che il coniglio venga tenuto all'aperto, sia che il coniglio venga tenuto in casa. Le malattie per cui si vaccina il coniglio possono causare la morte dell'animale, se contratte. Ecco perché è meglio prevenirle.

Per cosa si vaccina?

I vaccini sono solamente due.
Il primo previene la Mixomatosi (MIXO). Questa patologia si presenta con lesioni cutanee, subito dopo pochi giorni dalla contrazione del virus. In seguito insorgono lacrimazione e gonfiore degli occhi, gonfiore alla base delle orecchie, alle narici e ai genitali. Ci possono essere anche problemi respiratori e, raramente, noduli sulla pelle. A causa di questi problemi, l'animale ha serie difficoltà a vedere e a nutrirsi e se non si cura in tempo muore nell'arco di una settimana, massimo due.
Il secondo vaccino previene la Malattia Emorragica Virale (MEV). Questa patologia causa una gravissima forma di epatite con scompenso dei sistemi di coagulazione, che a loro volta possono causare emorragie tracheali e polmonari. La morte sopravviene entro pochi giorni. Per questa malattia non esiste una terapia.

Ogni quanto vanno fatti i vaccini?

Solitamente i veterinari vaccinano nel periodo primaverile e in quello autunnale poiché in questo arco di tempo ci sono più insetti ematofagi. Entrambi i vaccini vanno fatti due volte l'anno, quindi ogni sei mesi. Esiste anche un vaccino bivalente che copre per entrambe le malattie mediante un unico inoculo, ma anch'esso va ripetuto due volte all'anno.
È possibile contrarre qualche reazione post vaccino ed è bene avvertire immediatamente il veterinario. Eventuali reazioni si noteranno dopo qualche giorno.

Come trovo un veterinario esperto in conigli?

Devi sapere che non tutti i veterinari hanno una formazione specifica per poter trattare i conigli. I veterinari che solitamente si occupano di cani e gatti non necessariamente sono formati anche sui conigli, pertanto è necessario cercare nella propria zona un veterinario esperto in animali esotici e non convenzionali. Poiché non sempre è facile trovarne uno, Pets Life ha raccolto (e tutt'ora raccoglie) le segnalazioni degli utenti sui veterinari esperti in animali esotici in Italia. Clicca sul link per consultare la mappa e trovare il veterinario più vicino a casa tua in grado di curare il tuo coniglio!


Articolo a cura di Pataz<3

Facebook

Ad-Sense Sotto ai Post

Ad-Sense Articoli Consigliati