• Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Seguici

Menu orizzontale

3 aprile 2012

Tagliare le unghie al gatto

Accorciare le unghie del gatto può risultare utile sia al gatto che a noi. I gatti di solito si occupano autonomamente della cura dei loro artigli, ma talvolta capita che le unghie crescano davvero troppo e provvedere al taglio diventa fondamentale, oltre che utile a ridurre l'entità dei graffi che il micio può infliggerci.

Perché tagliare le unghie al gatto?

Il taglio si rende necessario quando ci accorgiamo che le unghie del gatto sono diventate troppo lunghe. Il gatto possiede delle unghie retrattili, che normalmente non vengono estratte se non in situazioni di caccia o gioco. Se ci accorgiamo che le unghie del micio picchiettano contro il pavimento mentre il gatto cammina è davvero arrivato il momento di tagliarle. Se le unghie non vengono tagliate e crescono ulteriormente possono arrivare ad incurvarsi e compromettere la mobilità dell'animale, oltre che essere più soggette a rotture e sanguinamenti.
È anche possibile accorciare le unghie per prevenire i graffi: se il nostro micio ha l'abitudine di usare le unghie mentre gioca, di aggrapparsi a noi con le unghie quando viene tenuto in braccio o semplicemente rovina i mobili, possiamo contenere i danni se le unghie vengono tenute corte.

Come tagliare le unghie del gatto?

Come già accennato, i gatti hanno le unghie retrattili e questo significa che per procedere al taglio dobbiamo prima estrofletterle. Per farlo basta prendere la zampa del gatto tra pollice e indice e premere dolcemente il pollice sul dorso della zampina. Per il taglio si può usare un tronchesino, reperibile in qualsiasi negozio di animali.
È importante fare attenzione a come e dove si taglia. Bisogna tagliare solo la punta bianca dell'unghia, senza avvicinarsi troppo alla polpa rosa, che costituisce la parte viva e se recisa può provocare dolore al gatto e una lieve emorragia. Per evitare che l'unghia di sfaldi, la direzione del taglio dovrebbe essere perpendicolare alla punta. Ricordiamo che il gatto ha cinque dita sulle zampe anteriori e quattro su quelle posteriori. Bisogna fare attenzione in particolare all'unghia più interna sulle zampe anteriori, per intenderci alla parte che in termini umani corrisponde al pollice: si tratta di un'unghia particolarmente curva e nascosta, che spesso ci si dimentica di accorciare.
Se il gatto ha le unghie molto lunghe, può succedere che la polpa rosa sia anch'essa allungata e che quindi non sia possibile tagliare l'unghia come si vorrebbe. La polpa infatti cresce e si allunga insieme all'unghia. Se le unghie vengono periodicamente accorciate, la parte viva tende invece a ritirarsi, permettendo così di tenere le unghie del gatto abbastanza corte e quindi più sicure durante il gioco e le altre attività che si possono svolgere con il nostro micio.


Articolo a cura di =Kiara=

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti ai feed di Pets Life per restare sempre aggiornato!
Oppure inserisci il tuo indirizzo email e riceverai gli aggiornamenti per posta:

Cosa sono i feed?

Nessun commento :

Posta un commento

È possibile commentare liberamente l'articolo.
Se avete richieste personali, vi invitiamo a scrivere nel Forum.
Qui non riceverete risposta a domande personali.

(Loading...)