• Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Seguici

Menu orizzontale

28 aprile 2012

La corretta alimentazione del cane

Il nostro amico a quattro zampe va alimentato nel modo giusto per il bene della sua salute. In commercio esistono i cibi preconfezionati, sotto forma di crocchette o cibo umido. Oppure possiamo anche optare per l'alimentazione casalinga, ma solamente su consiglio del veterinario.

Quale alimento scegliere
Per quanto riguarda la differenza tra cibo umido e secco (crocchette), va sottolineato che il cibo secco ha un valore nutritivo più elevato rispetto al cibo umido, che contiene molti liquidi e che quindi va dato in quantità maggiori. In ogni caso non è consigliato fornire solo cibo umido: meglio aggiungere sempre una dose di crocchette alla dieta.

In commercio si possono trovare diverse categorie di alimenti per diverse necessità. Quindi avremo la crocchetta o il cibo umido adatto al cane attivo, a quello più pigro, al cucciolo, all'adulto e all'anziano. Vediamo come orientarci.
  • Gli alimenti "puppy" sono quelli studiati appositamente per la crescita del cucciolo e contengono una percentuale maggiore di calcio, proteine e vitamine rispetto agli alimenti per adulti, per garantire un corretto sviluppo.
  • Gli alimenti "regular" sono adatti a cani adulti che fanno attività normale.
  • Quelli di tipo "premium" sono studiati per cani che fanno maggiore attività fisica e per le femmine in allattamento dal momento che necessitano di maggiori proteine.
  • Il cibo "light", al contrario del precedente, contiene meno proteine ed è indicato per cani che fanno poca attività fisica, per cani in sovrappeso o per cani anziani.

Quantità e frequenza dei pasti
Le dosi sono solitamente indicate sul retro della confezione, dove viene riportata una tabella con la quantità di cibo adatta in base al peso del cane. Tuttavia per problemi specifici o esigenze particolari è meglio farsi consigliare dal veterinario.
Quante volte al giorno deve mangiare un cane? Un cucciolo deve mangiare tre volte al giorno fino all'età di 7/8 mesi: mattina, pranzo e cena. Dopo quest'età si può iniziare ad alimentare il proprio cane due volte al giorno: mattina e cena. È opportuno fornire sempre dosi regolari suddivise nella giornata e mai lasciare la ciotola piena sempre a disposizione. Se entro 15 minuti il cane non ha terminato di mangiare, bisogna levargli la ciotola (ovviamente se sta continuando a mangiare gliela si può lasciare, ma raramente un cane ci mette così tanto per mangiare).

L'alimentazione casalinga
L'alimentazione casalinga è molto complicata dal momento che si tratta di bilanciare correttamente tutte le sostanze necessarie al cane nella giusta quantità e per questo bisogna farsi consigliare dal veterinario. Vediamo comunque in linea di massima cosa significa scegliere un'alimentazione casalinga.
  • Carne. È la base dell'alimentazione. Deve essere non completamente magra, anzi meglio se contiene del grasso. Va fatta bollire per qualche minuto. Per cuccioli e cuccioloni meglio è se è tritata, per cani adulti va bene a pezzi.
  • Pesce. Deve essere privo di lische e non crudo. Va dato una o due volte a settimana ed è raccomandato per i cuccioli.
  • Ossa. Favoriscono la pulizia dei denti. Va dato una volta ogni tanto un'osso di bovino o di maiale, assolutamente no le ossa di pollo.
  • Uova. Cotte o crude sono molto nutrienti. Per i cuccioli sono consigliate, mentre per gli adulti basta una volta a settimana per mantenere lucido il pelo.
  • Pasta e/o riso. Ben cotti e senza condimento.
  • Pane. È molto indicato perché ha principi nutritivi, stimola la salivazione e fortifica le gengive. Io personalmente lo do ogni giorno. Meglio se dato tostato.
  • Verdura. Meglio se cotta poiché è più digeribile. La mia cagnolina la mangia di gusto. Vanno bene spinaci, zucchine e carote.
  • Frutta. Se è gradita al cane può essere data, ma non esagerare con l'uva!
  • Bisogna evitare gli avanzi!

Cambio di alimenti
Bisogna fare attenzione ai cambi nell'alimentazione. In particolare, quando si adotta una cucciolo, bisogna mantenere l'alimentazione con cui venivano nutrito prima di arrivare a casa nostra. In generale non bisogna comunque mai cambiare radicalmente l'alimentazione del cane, ma procedere con dei passaggi graduali.


Articolo a cura di Pataz<3

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti ai feed di Pets Life per restare sempre aggiornato!
Oppure inserisci il tuo indirizzo email e riceverai gli aggiornamenti per posta:

Cosa sono i feed?

Nessun commento :

Posta un commento

È possibile commentare liberamente l'articolo.
Se avete richieste personali, vi invitiamo a scrivere nel Forum.
Qui non riceverete risposta a domande personali.

(Loading...)